Risultati
 

Settore pubblico, settore privato.

Su questi due target operativi BPI Italia calibra la propria attività e valuta l’efficienza dei propri interventi, non solo dal punto di vista quantitativo, ma con una precisa e attenzione alla qualità delle soluzioni proposte.

In ambito pubblico, nel 2013, BPI Italia ha seguito circa 16.000 candidati, affiancati in percorsi costruttivi di:

  • supporto all’occupazione e ricollocazione in rete con i Centri per l’Impiego;
  • servizi di accoglienza e presa in carico di lavoratori che usufruiscono di ammortizzatori sociali;
  • servizi di supporto all’occupazione per giovani disoccupati di lunga durata;
  • percorsi di formazione e riqualificazione per lavoratori estromessi dal mercato del lavoro;
  • gestione del Sistema Dotale a supporto della ricollocazione.

In ambito privato, nel 2013, i progetti avviati da BPI Italia hanno raggiunto i loro obiettivi nel 74,5% dei casi, con tempi medi di ricollazione inferiori ai 3 mesi: 2,8, per l’esattezza.

Un’efficienza che trova forza nel dettaglio di queste rilevazioni:
efficienza-graph

Candidati soggetti a ricollocazione che hanno trovato un nuovo impiego entro 2 mesi dall’inizio dell’affiancamento di BPI Italia.(30%)

Candidati rimasti in media, non superando i 3 mesi di attesa. (30%)

Hanno avuto attendere non più di 4 mesi (10%)

Interventi che hanno trovato soluzione tra i 5 e i 7 mesi dalla sua attivazione. (3%)

Settori di provenienza dei candidati:
I percorsi di ricollocazione hanno riguardato:
Inquadramenti professionale predominanti:

La suddivisione di genere rivela che nel 2013, il 78% dei candidati affiacati da BPI Italia è stato di sesso maschile.

Community

  • lien_linkedin lien_twitter youtube google